Carissimo amico mio padre Carmine, ti ho conosciuto agli inizi degli anni novanta in occasione del progetto di costruzione di un centro di accoglienza e con meraviglia ho visto la tua grande capacità di sopportazione senza mai protestare contro angherie e opposizioni. Hai operato tanto per realizzare il bene. E' ora che tiri i remi in barca, vieni via da lì, diventa laico, come me.Noi tutti guardiamo a te e Colui che rappresenti, anche lui perseguitato fino alla morte. 

Alfo Nuti 

 

Leggi la testimonianza